Afghanistan: diritti umani e donne nell'Islam

Dopo aver identificato molte idee sbagliate sui diritti umani e delle donne in Afghanistan, EAI ha utilizzato drammi radiofonici e gruppi di discussione per illustrare come i diritti umani sono compatibili e custoditi nella cultura islamica. 2007-2009

Un progetto di -
Afghanistan, Fondazione Famiglia Flora

Il programma non ha avuto solo un buon effetto sulla mia vita ma, da quello che ho visto, ha avuto un buon effetto sulla vita di tutti coloro che lo ascoltano."

- Facilitatore del gruppo di ascolto nella provincia di Parwan

Programma 2007-2009 di EAI Diritti umani e donne nell'Islam ha utilizzato gruppi radiofonici e di discussione per evidenziare i modi in cui i diritti umani non sono solo compatibili con la cultura e i testi islamici, ma supportati da numerosi versi. Con il generoso supporto della Flora Family Foundation, EAI ha implementato un programma per i diritti umani progettato per potenziare le donne delle aree rurali attraverso la programmazione radiofonica, la formazione alla leadership e i gruppi di ascolto delle donne. Il programma ha aumentato la consapevolezza delle leggi e dei servizi esistenti che supportano le donne e le ragazze e ha stimolato la domanda di ulteriori riforme e maggiori servizi, modificando al contempo gli atteggiamenti sul ruolo delle donne e delle ragazze nella società afgana. Testimonianze ed esperienze di donne rurali sono state portate a un pubblico nazionale dal dinamico team afgano equilibrato per genere di EAI.

ATTIVITÀ DI PROGETTO:

EAI ha prodotto e trasmesso 100 episodi della serie drammatica radiofonica “I miei diritti, i tuoi diritti, i nostri diritti alla luce dell'Islam”. Il programma radiofonico è stato progettato per affrontare i problemi delle donne. La messaggistica per gli spettacoli si basava sulla Dichiarazione islamica dei diritti umani. I personaggi dello spettacolo hanno esplorato questi problemi nel contesto della loro fede musulmana e delle dinamiche familiari.

Inoltre, il programma radiofonico "Our Beloved Afghanistan" ha esposto i cittadini afgani ad alcune delle storie ispiratrici e dei successi delle principali donne afghane. La programmazione ha fornito speranza e conoscenza sui diritti delle donne in tutto il paese. La combinazione della serie drammatica "I miei diritti, i tuoi diritti, i nostri diritti alla luce dell'Islam" e "Il nostro amato Afghanistan" ha ispirato un cambiamento sociale a livello di comunità. I gruppi di ascolto hanno rafforzato i legami comunitari diventando una rete di supporto per le donne spesso isolate le une dalle altre.

I circoli di ascolto delle donne sono stati istituiti in risposta alle difficoltà incontrate dal gruppo di formazione sui diritti umani nell'impegnare le donne rurali in conversazioni basate sui diritti, a causa delle restrizioni culturali dei loro movimenti. I circoli di ascolto hanno permesso uno scambio di conoscenze più attivo con i partecipanti che ponevano domande e condividevano le loro esperienze. La personalizzazione del dialogo ha aiutato le donne a conservare le informazioni ascoltate durante la programmazione radiofonica. Questo approccio ha rimosso l'isolamento sociale che molte donne afghane affrontano con poche o nessuna opportunità di incontrare donne al di fuori della loro famiglia. I gruppi di ascolto hanno fornito loro un ambiente sicuro per connettersi.

In termini di definizione dei diritti umani in un contesto afghano, in base alla nostra esperienza di lavoro con le popolazioni rurali in Afghanistan e ai tipi di diritti comunicati dai nostri partecipanti afgani, EAI ha intenzionalmente progettato il progetto per affrontare un'ampia definizione di violazioni dei diritti umani. Ciò include non solo la violenza contro le popolazioni civili da parte di gruppi armati organizzati, ma anche la negazione dei servizi sociali di base e dei diritti delle donne. Per esempio:

  • Il diritto all'istruzione di base per donne e bambini;
  • il diritto di cercare assistenza medica;
  • il diritto di partecipare alle attività di sviluppo delle competenze;
  • il diritto di rivendicare l'eredità per sostenere le famiglie;
  • il diritto di scegliere di non entrare in un matrimonio forzato o precoce;
  • il diritto di voto alle elezioni governative.

Non solo abbiamo discusso dei diritti umani, ma il personale afghano di EAI ha dimostrato la promozione dei diritti umani. Per aumentare l'accesso alle informazioni, il team ha fornito ricevitori radio satellitari per garantire il diritto delle donne all'informazione nelle comunità altamente emarginate. L'EAI ha mobilitato le comunità per condurre seminari di formazione sui diritti umani, in alcune aree con gruppi misti, per sostenere il diritto delle persone all'informazione, all'istruzione informale e al diritto di dialogare con i pari per discutere dei diritti umani nella fede islamica. La conoscenza approfondita e il collegamento di EAI con le comunità in tutte le province dell'Afghanistan ci hanno permesso di negoziare con successo con i leader maschi conservatori per consentire alle donne di lasciare i loro complessi familiari per partecipare ai gruppi di ascolto delle donne.  

"Il concetto più importante che abbiamo imparato era che le donne hanno il diritto di scegliere nel matrimonio". - Partecipante al gruppo di ascolto

Impatto e portata di questo progetto

7,000+

ascoltatori raggiunti in Afghanistan

7 milione

persone raggiunte tramite la rete radio satellitare

100%

delle comunità intervistate ha chiesto una maggiore formazione sui diritti umani e relativo sostegno

IMPACT:

Dopo aver ascoltato un episodio di "Our Beloved Afghanistan" sul diritto delle donne a lavorare fuori casa, un gruppo di donne nel distretto di Paghman ha contattato il team EAI. Avevano imparato che per lavorare avevano bisogno di ottenere carte d'identità. Hanno chiesto all'EAI di recarsi nella loro città per scattare fotografie dei membri del circolo d'ascolto in modo da poter ottenere l'id necessario  

Nel distretto di Panjab di Bamiyan, a seguito di un episodio che ha discusso del matrimonio forzato, le donne non sposate nel circolo di ascolto hanno chiesto congiuntamente ai loro genitori che sarebbero state consultate su eventuali futuri mariti e che la loro opinione fosse presa in considerazione prima di promettere il matrimonio.

Anche le opinioni sull'istruzione delle ragazze sono state influenzate positivamente dalla serie. In alcune aree, le donne hanno invitato gli uomini ad ascoltare i programmi con loro. In un villaggio c'era un uomo che non era d'accordo con l'educazione delle ragazze e che non avrebbe permesso a sua figlia di frequentare la scuola. Dopo aver ascoltato il programma e aver parlato con il gruppo, ha cambiato idea e ha accettato di lasciarla andare.

I circoli di ascolto delle donne ora funzionano come un gruppo di supporto per le donne della comunità e la loro utilità si estende ben oltre l'obiettivo originale educativo del formato. " Valutatore di progetto esterno